Lenti per videocamera: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

Il mondo delle videocamere, così come quello delle macchine fotografiche è variegato e ricco di accessori che lungo il cammino si riveleranno fondamentali per l’utilizzo del proprio corpo macchina. Alcuni di essi, in particolare, potrebbero ritenersi imprescindibili, in quanto senza sarebbe praticamente impossibile sia scattare foto che fare riprese video.

In commercio, esistono diversi modelli e tipologie di accessori, e tra i tanti presenti, proprio le lenti o gli obiettivi che dir si voglia, contano il numero più ampio di tutti. Il loro uso è indispensabile, sia per quanto riguarda le videocamere che le reflex. Proprio grazie ad essi, la videocamera o la fotocamera avrà modo di avviare il meccanismo ed il suo funzionamento e noi, di conseguenza, potremmo ottenere lo scatto o il video desiderato.

Nel seguente articolo, ci baseremo proprio sulla scoperta dei principali obiettivi scelti per videocamere. Lo stesso discorso varrà anche per le macchine fotografiche, in quanto questi, in un modo o nell’altro, sono due mondi in continuo contatto tra loro. Quindi non perdiamo tempo e scopriamo insieme tutto ciò che di più utile potrebbe esserci da sapere a tal proposito!

Quali videocamere necessitano di un obiettivo intercambiabile?

Nel mercato, esistono parecchi modelli di videocamere, dalle più basilari a quelle meglio adatte ad un uso semi-professionale e professionale. Generalmente, tra le videocamere più semplici e idonee ad un uso quasi dilettantistico, vi sono quelle di tipo handycam. Queste videocamere, in realtà, non avranno bisogno di intercambiare la lente, in quanto andrà utilizzata sempre e comunque quella premontata. Ciò rende queste particolari videocamere poco impegnative e facilissime da usare anche per chi non si intende o non è un conoscitore del settore.

La storia cambia, quando si utilizzano corpi macchina come le reflex anche per la ripresa di video. Oggi sono molti i professionisti che ne sfruttano appieno le potenzialità. Proprio le reflex, infatti, offrono svariate possibilità di ottenere delle riprese di eccellente qualità. Oltre all’aspetto delle caratteristiche tecniche, che non è certo da sottovalutare, la chiave della loro qualità starà tutta nella possibilità di selezionare a proprio piacimento non solo i parametri di ripresa in modalità manuale, ma soprattutto di poter sostituire gli obiettivi. Ciò, garantirà maggiore libertà di inquadratura ed una differenziazione tra una scena e un’altra.

Obiettivi? Lenti? Quali scegliere e perché?

Capire quale sia il migliore obiettivo o la migliore lente, non dipenderà solo dalla qualità intrinseca del prodotto, ma in particolare andrà analizzata la motivazione che muove una determinata ripresa. Si tratta di un primo piano? Un totale? Tutto, prevalentemente dipenderà dal risultato che si desidera ottenere dalla ripresa video. In base a questo, sarà quindi più semplice capere effettivamente quale sia la migliore lente da scegliere.

Lente fissa o no? Cosa cambia?

Tra le prime caratteristiche da sapere di una lente, è proprio osservare e capire se si tratti di una lente fissa o con possibilità di zoom.

Lente a focale fissa: queste sono lenti che coprono solo una determinata lunghezza focale, senza alcuna possibilità di zoomare.

   

Lente con zoom: forse tra le più versatili, hanno la capacità di avvicinarsi al soggetto ripreso senza la necessità pratica che l’utente o l’operatore si avvicini ad esso. Così facendo si perderà certo di qualità d’immagine, tuttavia in determinati contesti e per scelte a volte artistiche è da preferirsi per determinate riprese.

   

Quali sono le caratteristiche tecniche da osservare su una lente?

Prima di catapultarsi sull’acquisto, è bene conoscere alcune specifiche tecniche che identificano una lente da un’altra. Questo aiuterà nel comprendere quale sia l’obiettivo ideale per ottenere un determinato risultato. Ecco quindi di seguito le principali caratteristiche da osservare con attenzione:

  • Lunghezza focale: rappresenta la distanza tra la superficie del sensore della videocamera e il centro della lente. Si misura in mm. 
  • Apertura: si intende l’apertura del diaframma della lente montata.
  • Stabilizzazione: una buona stabilizzazione della lente, evita la comparsa di micromovimenti e di dettagli imprecisi.
  • Distanza minima di messa a fuoco: distanza che serve alla lente per mettere a fuoco il soggetto.

   

Questi sono di certo i punti cardini da tenere sempre bene in mente prima di puntare su uno specifico obiettivo da acquistare.

Quali tipologie esistono di lenti? E per cosa sono indicati?

Avendo osservato con maggiore attenzione le specifiche tecniche, andiamo a scoprire le tipologie per categoria dei principali obiettivi. Per facilitare a cosa effettivamente serva o meno un obiettivo, essi si suddividono in categorie, vediamo quelle più comuni:

  • Grandangolari.
  • Macro.
  • Teleobiettivi.
  • Standard.

   

Generalmente, ognuno di essi è più indicato per un contesto di ripresa. Ad esempio, volendo riprendere un panorama nella sua totalità, magari un bel paesaggio per un campo totale, si potrebbe montare un grandangolare. I grandangolari, si riconoscono perché hanno una lunghezza focale molto corta (al di sotto dei 35mm). Se invece volessimo un’inquadratura che tenda a restringere il campo, quindi molto vicina al soggetto, il teleobiettivo si presterà ottimamente al caso. Loro, invece, sono noti per una lunghezza focale elevata. Alcuni capaci di arrivare anche a 300mm. Gli standard, a loro volta, si prestano a più situazioni e sono molto più versatili. Adatti a riprese generiche. Il macro è più adatto forse ad un contesto fotografico, tuttavia è utilizzato per immortalare soggetti nel dettaglio.

Quali sono quindi le lenti consigliate per fare video?

  • 21 mm.
  • 35 mm.
  • 50 mm.
  • 85 mm.

   

Questi saranno più o meno capaci di adattarsi a quasi tutte le esigenze del videomaker.

Prezzi e costi di mercato per le lenti.

Il costo degli obiettivi è estremamente variabile e tutto dipenderà da svariati fattori come la lunghezza focale, il brand, la stabilizzazione ed altri. Volendo ipotizzare una spesa, potremmo considerare un costo base che si avrà degli obiettivi tra i 90 – 150 euro minimo. Tuttavia il range di spesa è davvero ampio e non sarà difficile trovare lenti dal prezzo che vada ben oltre i 1000 euro. Le variabili sono parecchie, così come i brand, tra i più noti ricordiamo: Canon, Nikon, Sigma, Tamron, Sony, Olympus o Fujifilm.

Il consiglio è sempre quello di valutare per prima cosa, quale sia la nostra idea di inquadratura e quale sia la resa finale che desideriamo ottenere, successivamente, in base alla lunghezza focale, orientarsi sulla lente che meglio si presta per tale scopo.

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
fotoevideocamere.it